RAPPORTO 2017
sulla povertà

CARITAS ITALIANA

RAPPORTO 

IMMIGRAZIONE

Scarica la Newsletter in pdf

alt

alt

alt

video terremoto marche 2016

alt

LE 7 CARITAS DIOCESANE LIGURI ED ENTI GESTORI AD ARENZANO
Con la partecipazione di mons. Calogero Marino.
 

alt

      Un Convegno regionale delle Caritas Liguri insieme ai propri Enti gestori. Ad Arenzano presso il Santuario di Gesù Bambino di Praga giovedì 16 marzo dalle 9.30 alle 16.30, dal titolo “Dalla loro parte: le opere a misura d’uomo”. Un’opportunità per metterci nei panni dei nostri utenti e ospiti, per capire se i nostri servizi sono rispettosi delle loro condizioni e delle loro capacità. Saranno con noi il nostro Vescovo Calogero Marino, attuale delegato regionale per la carità, la salute e le migrazioni, don Giovanni Nicolini della Diocesi di Bologna ed ex direttore Caritas, Donatella Tursi della Diocesi di Lucca ed attuale direttrice della Caritas diocesana.

 

      Scopo ultimo: darsi qualche criterio comune di verifica della relazione con chi aiutiamo nelle nostre strutture. Cercheremo di chiederci se operiamo “a misura d’uomo”. La Chiesa ha avuto le sue stagioni migliori quando è riuscita ad andare a passo d’uomo. Non più veloce, non più piano. Cercando di avere sguardo acuto e cuore attento.

     Le Caritas Diocesane sin dalla loro nascita hanno sempre cercato di rispondere ai bisogni emergenti sul territorio strutturando la loro risposta sia attraverso azioni proprie, sia attraverso la collaborazione di Enti gestori preesistenti o promossi.

     La Delegazione Regionale delle Caritas Diocesane della Liguria, insieme con il Vescovo delegato di prima per la carità e salute S.E. mons. Vittorio Lupi, ha avviato da alcuni anni una riflessione e un confronto sulla propria identità e sul proprio agire. La riflessione si era resa quanto mai necessaria in seguito ai diversi mutamenti sia nella vita ecclesiale, sia in quella civile con particolare riferimento alle questioni sociali. Caritas Diocesane ed Enti gestori hanno avuto un bel momento di confronto nel Convegno che si era celebrato sempre ad Arenzano il 24 Ottobre 2013 alla presenza di oltre un centinaio di operatori e volontari qualificati di entrambe le realtà. Il Convegno è stata l’occasione per riassumere il percorso elaborato negli anni scorsi per tentare ipotesi di cammino comune.