RAPPORTO 2016
sulla povertà

CARITAS ITALIANA

RAPPORTO 

IMMIGRAZIONE

alt

alt

Articoli

FONDO EMERGENZA FAMIGLIE: AGGIORNAMENTO
Una panoramica all’aiuto e al lavoro realizzati.
 

alt

La raccolta per il Fondo Emergenza Famiglie è ormai al 6° anno e continua ad essere alimentato dalla generosità di molte parrocchie, enti, aziende, associazioni e persone o famiglie che con costanza di anno in anno consentono al Centro di Ascolto Diocesano di attivarsi per cercare di sostenere numerose famiglie. La somma raccolta dal 2008, al 10 ottobre 2013 ha raggiunto la cifra ragguardevole di 648.267,62 euro e in tutti questi anni sono stati distribuiti 497.558,62 euro a 816 famiglie o singoli per differenti situazioni di disagio. La maggior parte degli interventi sono stati a fondo perduto (€ 435.448,92) e una piccola parte invece sono stati dati sotto forma di prestito non oneroso o come microcredito (€ 62.109,70).

alt

La maggior parte degli interventi ha riguardato il pagamento di bollette intervenendo con quasi 200.000 euro e che sommate agli oltre 100.000 euro per il sostegno al pagamento degli affitti porta ad oltre il 60% l’utilizzo del Fondo per il sostegno all’abitare. Risulta apparentemente bassa la voce riguardante i sussidi economici per gli alimenti, ma ricordiamo che le Parrocchie e la Fondazione ComunitàServizi forniscono importanti servizi di distribuzione alimentare nell’ordine di grandezza dei 70.000 pasti all’anno, rendendo residuale il diretto intervento economico. Ecco nella tabella sotto riportata in dettaglio le tipologie di intervento e le famiglie interessate dal 1 gennaio 2009 al 10 ottobre 2013.

alt

*le famiglie o nuclei mononucleari, in questi anni, hanno avuto accesso al fondo per diverse tipologie di intervento quindi il totale delle persone che hanno usufruito di un sussidio è minore della somma delle singole voci.

Vi proponiamo un rendiconto delle offerte pervenute fino ad ora, dall’istituzione del fondo (avvento 2008) al 10 ottobre di quest’anno.

alt

alt

In occasione dell’Avvento del 2008abbiamo avviato una raccolta come risposta alla crisi economica che in Italia ha coinvolto migliaia di persone. All’inizio dalla sua istituzione si pensava ad un fondo che fosse temporaneo… “un paio d’anni, forse tre, tanto poi la crisi passa”, ma al convegno del 2011 il professor Mauro Magatti preside della Facoltà di Sociologia della Cattolica di Milano ci aveva messi in guardia: la crisi sarebbe stata molto più lunga di quanto i media ci avrebbero fatto credere. E in effetti oggi sappiamo che il nostro paese non tornerà a crescere per molti anni e che le difficoltà economiche faranno sentire i loro effetti con sempre maggiore gravità.

Anche quest’anno il Fondo Emergenza Famiglie che giunge al suo sesto anno di vita, è uno strumento che grazie all’importante partecipazione di molti si è trasformato in una sottoscrizione aperta a tutti i soggetti del territorio.

Ciò che era nato come un piccolo segno in un momento di difficoltà è oggi un significativo strumento di sostegno; il resoconto di sei anni di attività del fondo, dà un’idea dell’impegno solidale che i Savonesi hanno voluto esprimere e del lavoro svolto dagli uffici della Caritas e della Fondazione ComunitàServizi.

Il successo del fondo è dovuto proprio alla molteplicità delle risorse pervenute per un unico obiettivo. Se è pur vero che la particolare situazione congiunturale di profonda crisi economica è stato il motivo per un sempre maggiore sostegno all’iniziativa, l’obiettivo è quello di avere un fondo permanente sul territorio anche per il futuro, destinato alle situazioni di singoli e famiglie in difficoltà.