RAPPORTO 2017
sulla povertà

CARITAS ITALIANA

RAPPORTO 

IMMIGRAZIONE

Scarica la Newsletter in pdf

alt

alt

alt

video terremoto marche 2016

alt

IL RAPPORTO ITALIANI NEL MONDO 2018: I LIGURI CHE SONO PARTITI

Il fenomeno in crescita. All’estero per cercare lavoro.
 

alt

Riportiamo alcuni dati presentati dalla Fondazione Migrantes nel loro Rapporto 2018 pubblicato nell’ottobre scorso. Dal 2006 al 2018 la mobilità italiana verso l’estero è aumentata del 64,7% passando, in valore assoluto, da poco più di 3,1 milioni di iscritti all’AIRE a più di 5,1 milioni. Al 1° gennaio 2018 gli iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) sono 5.114.469, l’8,5% dei quasi 60,5 milioni di residenti totali in Italia alla stessa data. In un anno la comunità italiana iscritta all’AIRE è aumentata di oltre 140 mila unità (variazione 2,7% rispetto al 2017). La crescita nell’ultimo anno corrisponde a +2,8%, a +6,3% nell’ultimo triennio e al 14,1% negli ultimi cinque anni. Dalla Liguria nel 2017 sono partiti in 7.333, 3.540 donne e 3.793 uomini che corrispondono al 5,7% del totale emigrato nell’anno. Attualmente i liguri residenti all’estero sono 141.249 il 2,8% del totale che è composto da 5.114.469 italiani.

 

     A livello continentale l’Europa accoglie il numero più alto di cittadini italiani e in particolare l’UE15 (40,3%), mentre in America si registra una presenza del 40,3% con una maggiore concentrazione nel Centro-Sud (32,4%). Le realtà nazionali più numerose sono l’Argentina (819.899), la Germania (743.799), la Svizzera (614.545). Nell’ultimo anno, il Brasile (415.933) ha superato numericamente la comunità italiana in Francia (412.263). Il 49,5% è di origine meridionale (Sud: 1.659.421 e Isole: 873.615); del Settentrione è il 34,9% (Nord-Ovest: 901.552 e Nord-Est: 881.940); del Centro il 15,6% (797.941). Per quanto riguarda la differenza di genere, le italiane iscritte sono 2.459.322 (48,1%) mentre i cittadini sono 2.655.147 (51,9%).

 

     Nel 2017 gli italiani partiti per emigrare sono stati 128.193, da 107 province differenti e sono andati in 193 località del mondo di ciascuna realtà continentale. La prima regione di partenza è la Lombardia (21.980) poi l’Emilia Romagna (12.912), Veneto (11.132). La Germania torna ad essere la destinazione preferita scelta da 20.007 italiani, distanziando di molto il Regno Unito (18.517) e la Francia (12.870). Gli altri paesi scelti sono Portogallo, Brasile, Spagna e Irlanda.

 

     È boom di italiani over 50 che scelgono di trasferirsi all’estero. Anche se dall’Italia continuano a partire soprattutto i giovani (37,4%) e i giovani adulti (25,0%) stiamo assistendo ad un importante cambiamento: le crescite più sostanziose, con picchi del 78% per gli ultra 85enni, si notano dai 50 anni in su.