RAPPORTO 2017
sulla povertà

CARITAS ITALIANA

RAPPORTO 

IMMIGRAZIONE

Scarica la Newsletter in pdf

alt

alt

alt

video terremoto marche 2016

alt

NUOVA ENERGIA NELLA CASA DI ACCOGLIENZA NOTTURNA

Il tentativo di creare un clima familiare curando le relazioni.
 

alt

La campagna di reperimento di nuovi volontari per le accoglienze notturne ha portato i primi frutti. In questo momento il gruppo è composto da una trentina di volontari. La ricerca però continua e non si fermerà fino a quando avremo raggiunto la cinquantina, chiedendo a ciascuno due turni al mese. La struttura ha 10 posti disponibili per gli uomini e 5 posti disponibili per le donne. La nostra idea è quella di rendere consapevole la comunità del bisogno che affligge i nostri ospiti: avere un luogo del riposo degno e che possa essere chiamato CASA, un luogo familiare che apre agli ospiti alle ore 20.30 con la possibilità di riceverli fino alle ore 22.30. Il risveglio avviene alle ore 06.30, viene servita la colazione e gli ospiti escono dalla CASA alle ore 07.30.

 

     Fare servizio in una struttura che ospita i cosiddetti “ultimi” è già difficile di per sé, tanto più lo è se questa struttura è adibita a far dormire, mangiare, chiacchierare, rilassare gli ospiti e spera di potersi meritare il nome di CASA. Proprio nel nome CASA vi è l’essenza del nostro servizio: per tutti noi il “tornare a casa” dovrebbe rimandare a una sensazione positiva, di protezione, di calore e di accoglienza. Per questo dobbiamo ricordarci che il compito prioritario del volontario della CASA è l’accoglienza e la comunicazione e, quando è possibile, il conforto.

 

     In particolare la Casa di Accoglienza notturna per sua natura rappresenta il luogo e il tempo del riposo per gli ospiti, pertanto è importante che le regole vengano rispettate ma evitando che queste diventino sistematicamente motivo di tensione per gli ospiti. E’ un equilibrio sottile e il nostro compito è cercare di trovarlo.

 

     Un’altra parola chiave che ci piace ricordare è lo STARE. Il nostro servizio è un servizio dello “stare”. A volte si viene cercati dagli ospiti per chiacchierare, a volte per consegnare loro le lenzuola, a volte per calmare gli animi… a volte invece nessun ospite ci cercherà e il nostro servizio consisterà nell’essere a disposizione, nello stare appunto. Anche in quelle serate di apparente “inutilità” la presenza dei volontari garantisce l’apertura di questo luogo e un riposo degno per tutti gli ospiti che ne beneficiano.